L'ASSISTENTE DI DIREZIONE di Pietro Casetta


RIPRENDONO FINALMENTE ANCHE LE PRESENTAZIONI DI LIBRI IN PRESENZA!  


Cari amici, giovedì ospiteremo la presentazione dell'ultimo lavoro di Pietro Casetta, un amico della Libreria Minerva, un grande esperto di cose padovane e, incidentalmente, un ottimo romanziere 😀. Le disposizioni anti covid ci impongono, ovviamente,  un numero limitato di partecipanti: se volete assistere alla presentazione vi preghiamo di prenotarvi (tel. 049.8789599).

LA PICCOLA VISIONE. Centoquattordici paesaggi minimi


LA PICCOLA VISIONE. Centoquattordici paesaggi minimi della raccolta Cecchinato

18 settembre/2 ottobre - Libreria Minerva

Lo spazio portatile - Appunti su di una collezione insolita

È nel destino dei dipinti di piccola dimensione l’essere sempre visti da vicino. La prossimità dello sguardo si accompagna sia all’atto della loro creazione, che a quello della loro lettura; essa rappresenta perciò un argomento pertinente alle cento e più opere che costituiscono la Raccolta Cecchinato, costituendo anche un primo spunto per la nostra riflessione. Il peculiare formato dei lavori, ovvero l’aspetto che più di ogni altro funge da comune denominatore in una collezione assai eterogenea, invita a un a tu per tu con la pittura; crea cioè i presupposti per una relazione nella quale il campo visivo di chi crea, oppure osserva l’opera, si restringe sino ad escludere quello che circonda l’oggetto della sua attenzione. Riallacciandoci a un’espressione usata da Bruno Gorlato in un testo di questo catalogo, possiamo affermare che lo spazio descritto dal piccolo quadro diviene facilmente uno «spazio mentale».

IL SEGNO DELLA LUCE: TONY MICHELON


Interno con paesaggi e luci.

Le fotografie di Tony Michelon alla Libreria Minerva.

La conoscenza della fotografia è tanto importante quanto quella dell’alfabeto. Gli analfabeti del futuro saranno quelli che ignoreranno l’uso della macchina fotografica e della penna. (L. Moholy-Nagy)

Con la sua opera fotografica, Tony Michelon dà luogo a delle scritture di luce. Non diversamente da alcuni esponenti delle Avanguardie storiche, quali Man Ray o Lázló Moholy-Nagy, l’autore si propone di pervenire a esiti espressivi di carattere nuovo attraverso una ponderazione sulla “sostanza” del mezzo fotografico, le sue peculiarità, la sua fenomenologia. A tale riflessione è riconducibile il risalto conferito alla componente luminosa, non solo espressa nei suoi valori atmosferici o nella facoltà di rilevare le forme, ma anche impiegata per creare tracce grafiche contraddistinte da un marcato dinamismo. 

FARE STORIA

 

Divulgazione, didattica, studio e uso pubblico del passatoConversazione con Carlo Greppi, Veronica Quarti, Massimo Rinaldi

I NUMERI MONOGRAFICI DI "INTERNAZIONALE"

 


"Internazionale" presenta il nuovo numero monografico della rivista, dedicato al centenario della fondazione del Pci e presentato con una raccolta di interessanti articoli della stampa estera dal 1921 al 1991. Una chiacchierata su giornalismo, storia e divulgazione.

GEOGRAFIA: CHE PASSIONE!



Da oltre un anno c'è una ragione in più per fare due passi in via del Santo a Padova: a poche centinaia di metri dalla Libreria Minerva ha aperto i battenti il MUSEO DI GEOGRAFIA dell'Università.
Mauro Varotto e Giovanni Donadelli ce lo raccontano in questa breve chiacchierata.
Il 9 aprile si celebrerà la Notte della Geografia: http://www.musei.unipd.it/.../museo-geografia-notte...

DUDA: CORRIDOI D'ARTE


 Conversazione con il prof. Alberto Danieli, preside del Liceo Duca d'Aosta e animatore del progetto DUda (Duca D'arte): una straordinaria collezione di porte dipinte da artisti contemporanei. Uno modo inedito e originale per portare l'arte tra i ragazzi e per aprire la scuola alla città

GLI OCCHIALI APPANNATI di Giulio Malinverni

 

GLI OCCHIALI APPANNATI: personale di Giulio Malinverni.

La Libreria Minerva, a Padova, è lieta di annunciare la mostra di Giulio Malinverni, “Gli occhiali appannati”, dal 7 maggio prossimo. L’esposizione, in collaborazione con la Galleria Marignana Arte di Venezia, presenta una serie di dipinti inediti realizzati dall’artista per il progetto curato da Roberto Nardi.

Il titolo “Gli occhiali appannati” è metafora di una doppia condizione umana in una drammatica epoca segnata dal Covid: una, di carattere pratico, determinata, specie nel periodo invernale,  dall’uso della mascherina; l’altra, interiore, riguarda la situazione di incertezza e di paura, di perdita dei parametri abituali del vivere comune a causa delle restrizioni nelle dinamiche dei rapporti interpersonali. In quest’epoca pandemica non finita, dove ciò che è possibile oggi domani può cambiare, appare difficile riuscire a trovare dei punti fermi sui quali costruire una nuova visione del domani.

L’opera di Malinverni, artista piemontese da anni a Venezia, prima per il diploma in restauro e poi per i corsi di pittura all’Accademia di Belle Arti all’Atelier F con Carlo Di Raco, non nasce certo dall’esperienza della pandemia ma dalla pandemia sembra aver tratto linfa per definire una duplice condizione, quasi un ossimoro: la rappresentazione di un “Paradiso infernale”.

LA FILOSOFIA NON E' UNA BARBA: incontro con Matteo Saudino


Conversazione "in libreria" fra l'autore di Barbasophia e i ragazzi della Rete degli Studenti Medi di Padova. Si parla di filosofi e di filosofia, di scuola buona e scuola cattiva, di divulgazione alta e bassa...

TRA PAROLA E IMMAGINE: l' "opera pittorica" di Montale, Comisso, Buzzati

 

Conversazione con il critico d'arte Nicola Galvan sul rapporto tra parola e immagine in letteratura e presentazione di alcuni acquerelli ed olii di Eugenio Montale, Giovanni Comisso e Dino Buzzati

IL NUOVO BOLLETTINO DEI MUSEI CIVICI DI TREVISO


L'anno nuovo si apre, in ambito editoriale, con una buona notizia. Riprende la pubblicazione del Bollettino dei Musei Civici di Treviso, un importante strumento di diffusione culturale nato alla fine del XIX secolo. Il primo numero della nuova serie è disponiblie anche on line in versione pdf all'indirizzo https://www.museicivicitreviso.it/public/Comune_di_TV_Bollettino_Musei_Civici_2020.pdf

Ci piace segnalarvi,  tra i molti articoli interessanti, un testo a firma del nostro amico Francesco Petronelli su  "L’edizione Zatta della Divina Commedia (1757) illustrata dal trevigiano Gaetano Zompini Francesco Paolo Petronelli" , che linkiamo  qui

MASSIMO FAMULARO: "La finanza in soldoni"

 

Conversazione in Libreria con Michele Boldrin e Massimo Famularo: chiacchieriamo un po' dell'ultimo libro di Massimo Famularo ("La finanza in soldoni") e del canale YouTube Liberi Oltre...


PIETRO FOLENA: "Servirsi del popolo".

Presentazione di "SERVIRSI DEL POPOLO.
ORIGINI, SVILUPPO, CATTERI DEL NUOVO POPULISMO ITALIANO"
di Pietro Folena -La Nave di Teseo

 

Una Storia nella storia. Il Pci di Padova, 1921-1991

Nell'anno del centenario dalla fondazione del Partito Comunista Italiano, segnaliamo  -tra le molte pubblicazioni in uscita-  un volume illustato dedicato al Pci di Padova.  

Una Storia nella storia. Il pci di Padova, 1921-1991a cura di Cristiano Amedei e Alessandro Naccarato

Il Prato Edizioni

Disponibile anche libreriaminerva.it  

 La mostra e il catalogo "Una storia nella storia. Il Pci di Padova (1921-1991)" ricostruiscono le principali  vicende del Partito comunista di Padova attraverso una significativa raccolta iconografica e intendono contribuire all’approfondimento e alla divulgazione della storia del Pci padovano.

Il racconto per immagini si svolge secondo una scansione cronologica divisa in quattro sezioni: dalla fondazione del Partito comunista al crollo del regime fascista (1921-1943), il Pci di Padova nella Resistenza (1943-1945), dal dopo-guerra alle mobilitazioni operaie e giovanili (1945-1970), dal compromesso storico alla fine del Pci (1971-1991).

Ogni periodo si apre con una breve introduzione storica per descrivere contesto, protagonisti e principali vicende del Partito di Padova e del Pci nazionale.

"DOVE C'E' SEMPRE IL SOLE". Personale di Susanna Panfili

Dove c’è sempre il sole

 Personale di 

SUSANNA PANFILI

 Inaugurazione: 2 ottobre 2020, ore 18.00

 

Inaugura il 2 ottobre alle 18.00, con ingresso libero, nelle sale adibite alle esposizioni temporanee della libreria Minerva a Padova (in via del Santo 79) la personale “Dove c’è sempre il sole” di Susanna Panfili.

In esposizione una ventina di opere di medie e grandi dimensioni organizzate per ampi temi che spaziano dai viaggi alla fantasia, fino a toccare l’intimo del femminile. Un percorso caratterizzato dalla luce.

 Susanna Panfili è espressione di una potente solarità dell’anima che si evidenzia sia nei nudi disinvolti e disinibiti delle silhouette femminili - in una bellezza che l’autrice coglie a piene mani attraverso un rapporto intimo e profondo con il proprio corpo - che nel grande tema del paesaggio, essendo Panfili viaggiatrice tanto appassionata quanto contemplativa. 

Il mondo ritratto da Panfili è sospeso nell’attimo della perfezione. La pittrice sa immergersi nell’ora esatta in cui il sole salentino colora d’oro l’orizzonte, così come nelle pieghe seducenti di una Parigi inedita che profuma di tabacco e storie d’amore. E ancora, nel colore saturo di certi speziati tramonti africani o nei meriggi del South West.

POJANA E I SUOI FRATELLI DI Andrea Pennacchi a LIBE(e)RI PER LA STRADA


Felici di potervi invitare alla prima edizione di LIB(e)RI PER LA STRADA: presentazione di libri all'aperto lungo via del Santo.

In collaborazione con Confesercenti, Associazione Gattamelata, Udu, Rete degli Studenti, Comune di Padova.






POJANA E I SUOI FRATELLI di Andrea Pennacchi

TOMASO BONIOLO: Dall'Etiopia con Furore (pittura, performance, installazioni)

 

In questa breve conversazione con Tomaso Boniolo, rutilante e multiforme artista padovano di nascita e africano d'adozione, discutiamo di pittura, performance, installazioni e scrittura. Ricordiamo alcune sue cose del passato e anticipiamo alcune sue cose future.


Per chi volesse conoscerlo un po' di più:

Qui il link ad un suo raccontino citato nel video: https://sites.google.com/site/leparolediminerva/avventuranelmetro

MICHELE BOLDRIN: Che sconto mi fa? Libri, librai e politica culturale.

 

I librai, le librerie indipendenti, le catene librarie, la vendita on line, sconti sì o sconti no, quanto e come si legge, il ruolo della scuola e le politiche culturali nel ns Paese. Questo e molto altro in una lunga e piacevole conversazione con Michele Boldrin, docente di Economia a Cà Foscari e Professor of Economics alla Washington University in St. Louis.